Il Bayern Monaco e Gnabry guidano il Chelsea verso l’uscita della Champions League

Questa volta il Bayern Monaco ha terminato con l’autorità di una squadra senza interesse a non rilanciare mai più il Chelsea. Il divario in classe è stato enorme dall’inizio alla fine e, sebbene non mancherà di nostalgia prima che la seconda tappa si svolga presso l’Allianz Arena il 18 marzo, è improbabile che si senta molto più di un esercizio turistico quando l’irregolarità di Frank Lampard lato visita la scena del loro più grande trionfo.

La dolorosa verità è che una sconfitta per 3-0 ha lusingato il Chelsea e, escludendo uno dei più grandi ritorni nella storia di questa competizione, questo pareggio è sicuramente finito. Il Bayern, apparentemente in missione per cancellare i ricordi della loro inspiegabile sconfitta contro il Chelsea nella finale del 2012, è stato altrettanto devastante come quando ha battuto il Tottenham 7-2 in ottobre.I pacing setter della Bundesliga hanno reso la squadra al quarto posto in Premier League un aspetto di seconda categoria e si sono quasi assicurati il ​​posto negli ultimi otto della Champions League durante un brutale secondo tempo, segnando una vittoria enfatica con due gol di Serge Gnabry e 39esimo di Robert Lewandowski obiettivo della stagione. La sconfitta di Bayern è stata una “dura lezione”, ammette Frank Lampard del Chelsea Leggi di più

È stato Gnabry che ha portato la partita lontano dal Chelsea con un elettrizzante scoppio di quattro minuti poco dopo l’intervallo; pensare che l’Arsenal lo lasciò sfuggire alla loro presa. Gnabry ha segnato sei nelle sue ultime due visite a Londra e la sua intesa con Lewandowski, che ha creato entrambi gli obiettivi tedeschi, era decisamente troppo brillante per il Chelsea.

Lampard non ha fatto scuse.Il Chelsea rimane un work in progress e il loro approccio ingenuo è stato riassunto da Jorginho che si è escluso dall’andata dopo aver raccolto una prenotazione per il dissenso. C’è stato anche un cartellino rosso in ritardo per Marcos Alonso dopo che una recensione della VAR ha individuato il gomito dello spagnolo su Lewandowski e, per tutti i riferimenti a quella famosa notte di Monaco otto anni fa, non ha mai avuto la sensazione che il Chelsea credesse di appartenere alla compagnia del Bayern.

Hanno concesso territorio e possesso dal primo fischio. Il Bayern ha esercitato una pressione aggressiva, che è stata la loro strada da quando ha sostituito Niko Kovac con Hans-Dieter Flick a novembre, e avrebbe potuto segnare cinque volte durante il periodo di apertura.Joshua Kimmich e Thiago Alcântara hanno controllato il centrocampo, Kingsley Coman e Gnabry hanno tormentato il Chelsea sui fianchi e il pericolo è divampato ogni volta che Lewandowski è sceso in profondità per collegarsi con Thomas Müller.

Il Chelsea sembrava sorpreso dal modo in cui l’uomo sulla palla sembrava sempre essere circondato da due camicie rosse. Mancava meno di un minuto all’orologio quando Jorginho concesse il possesso a buon mercato vicino alla propria area, permettendo a Müller di provare Willy Caballero a bassa velocità. Facebook Twitter Pinterest Robert Lewandowski completa una schiacciante vittoria con Willy Caballero a sinistra tentacolare. Fotografia: Mike Hewitt / Getty Images

In un’eco del 2012, tuttavia, il Bayern è stato colposo durante il primo tempo. Coman esplode prima di sparare. Müller mise un colpo di testa libero contro il bilanciere e lanciò uno spaventoso tentativo fuori bersaglio.Per quanto riguarda Lewandowski, stava incontrando frustrazione nei suoi tentativi di terminare una serie di sei partite a eliminazione diretta senza un goal. Il doppio marcatore del Bayern è scoppiato dietro la difesa del Chelsea; due volte gli è stato negato Caballero, che stava facendo la sua prima apparizione in Champions League dopo la sconfitta per 3-1 del Manchester City contro Monaco nel marzo 2017.

Chelsea, usando il sistema 3-4-2-1 che ha portato loro la vittoria sul Tottenham lo scorso sabato, offrendo poco nonostante si sia avvicinato a un improbabile vantaggio quando Alonso ha testato Manuel Neuer. Mentre Ross Barkley e Mason Mount hanno lavorato duramente per supportare Olivier Giroud, i centrocampisti dell’Inghilterra mancavano di qualità sulla palla.La minaccia del Chelsea era sporadica e sebbene Giroud avesse impressionato contro Spurs, il movimento ingombrante dell’attaccante francese permise ai difensori del Bayern, Jérôme Boateng e David Alaba, di intensificare e stringere il gioco. Il Bayern impaziente trova le chiavi per sbloccare il Chelsea mentre Hansi Flick ripristina vecchio fuoco Leggi di più

Il Bayern sapeva che era improbabile che venissero disturbati da palloni sopra le righe e, nelle rare occasioni in cui erano costretti a girare e dare la caccia, i campioni tedeschi potevano contare sull’incredibile velocità di recupero di Alphonso Davies, il terzino sinistro di 19 anni. In tutta onestà con Lampard, Tammy Abraham non sembrava in forma dopo essersi imbattuto in Giroud ed è stato visto afferrare il suo tendine del ginocchio dopo essersi riscaldato alla fine.

Alla fine era difficile sapere cosa Lampard avrebbe potuto fare diversamente.L’embargo sul trasferimento del Chelsea li ha lasciati incapaci di trascorrere l’estate scorsa e il loro fallimento nel portare rinforzi il mese scorso ha significato che non avevano le persone per far fronte al Bayern, che ha preso il controllo quando uno scivolone di César Azpilicueta ha portato all’obiettivo iniziale per Gnabry. Il 24enne Lewandowski ha rilasciato e l’attaccante ha sconfitto Caballero con una palla meravigliosamente mascherata di nuovo su Gnabry, che ha scavalcato nella rete vuota.

La stessa combinazione ha portato il secondo del Bayern, Gnabry a giocare un altro due con Lewandowski prima di trovare l’angolo lontano con una guida angolata. Il Chelsea era stato spazzato via e la loro umiliazione era completa quando Davies, sventolando sulla sinistra, ha regalato a Lewandowski un tap-in.